Oggi parliamo di filati per ricamo a macchina e del loro utilizzo per ricamare con precisione e professionalità. Vi daremo qualche utile consiglio per scegliere i migliori filati per ricamo per la vostra macchina da cucire ricamatrice.

Il filato è un insieme di fibre grezze che unite compongono il filo. Queste fibre sono tutte intrecciate e unite tra loro e servono per cucire o ricamare tessuti sia a macchina che a mano.

Il titolo di un filato indica lo spessore. Si prende a riferimento come unità di misura il rapporto tra la lunghezza del filo e il suo peso.

I filati da ricamo si distinguono in base alla titolazione.

Nelle macchine ricamatrici per uso domestico si lavora spesso con filati titolo 40. Per altri ricami si può usare un filato con titolo 30. Per esempio, per ricamare le lettere iniziali su di una camicia si usa un titolo 60 con un ago più sottile perché il ricamo da realizzare è molto piccolo e leggero.

I 4 principali tipi di filato utilizzati con la macchina ricamatrice

 

Poliestere

Per la macchina da ricamo il filo più usato è il Poliestere con titolo 40. Questo filato è molto resistente, rigido e duro e si restringe con maggiore difficoltà. È resistente anche dopo lavaggi con alte temperature e mantiene integro il colore.

Questo tipo di filato è utilizzato per abiti da abbigliamento e per indumenti sportivi .

David consiglia:

Filato da ricamo POLYNEON 40

Polyneon è il filato in fibra di poliestere di Madeira, presente in tutti i principali programmi di macchine ricamatrici digitali e disponibile in tutto il mondo.

Nell’industria tessile il poliestere è considerato una delle fibre artificiali più conosciute, spesso utilizzato nella produzione di filati e tessuti. Viene apprezzato per la sua resistenza alla luce solare, allo sfregamento e a vari prodotti chimici. È inoltre durevole, facile da pulire e asciugare e particolarmente conveniente.

La gamma Polyneon comprende filati per ricamo a macchina in poliestere costituiti da singole fibre lunghe che offrono maggiore lucentezza, morbidezza, resistenza ed elevata affidabilità.

 

 Filati per ricamo a macchina: Rayon viscosa

Filato molto brillante e lucido tipo la seta. Al tatto è molto soffice. Viene utilizzato per realizzare pizzi e merletti ricamati a macchina.

Unico svantaggio è che tende a rompersi molto facilmente rispetto ad altri tipi di filati.

 

Cotone

Il cotone è un tipo di filato molto resistente dall’effetto opaco ideale per replicare l’effetto fatto a mano di lavorazioni in pizzo.

Quando viene lavorato dalla ricamatrice occorre fare attenzione a pulire bene il crochet altrimenti si rischia con il tempo di inceppare la macchina e provocare guasti o malfunzionamenti.

Filati da ricamo metallizzati

È un tipo di filato dall’effetto scintillante e può essere combinato anche ad altre tipologie di filato.

È molto fragile come filato e spesso si rompe con estrema facilità. Il nostro consiglio è quello di utilizzare un lubrificante da spruzzare sul rocchetto del filo per farlo scorrere senza impedimenti. Un altro consiglio molto importante è quello di utilizzare aghi idonei ai filati metallizzati e soprattutto di abbassare la tensione del filo mentre utilizzate la macchina ricamatrice.

Filati speciali

Sono filati fatti da composizioni miste come quelli in madreperla o quelli dall’effettuo fluorescente.

Anche in questo caso quando si utilizzano questi tipi di filati occorre prestare attenzione alla manutenzione e alla pulizia della macchina per ricamare. Inoltre, è necessario utilizzare gli appositi aghi per lavorare questo tipo di filati.

filati-da-ricamo-sfumati-david-macchine-da-cucire-bari.jpg

 

Vuoi scoprire le nostre promozioni sulle migliori macchina ricamatrici?

Clicca qui e visita il nostro E-shop!


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.